Per visualizzare il prima e il dopo della Storia – La linea del tempo Garzanti

 

Per tutti gli insegnanti la Storia è una croce. A noi sembra la disciplina “vera”, quella da cui discendono tutte le altre, senza la cui padronanza nessun itinerario culturale acquista senso compiuto. Ma i ragazzi faticano a percepirne l’importanza, non afferrano la profondità del Tempo e dello Spazio: un secolo vale l’altro (talvolta pure un millennio); l’impero romano e il sacro romano impero “si chiamano uguale” dunque son la stessa cosa”; a.C. e d.C…. “Prof, son solo due letterine!”

Dunque, collocare le cose nel Tempo è il problema dei problemi.

In lingua inglese  sono parecchie le App che chiariscono visivamente i rapporti temporali tra fatti e persone. Particolarmente felici dal punto di vista grafico le proposte per studiare la Storia americana, come la cronologia interattiva American Revolution History (sviluppato dall’American Revolution Center)  e Timeline US History (di Netsco). Certo, l’operazione è più facile perché il periodo è circoscritto, ma la chiarezza della grafica e l’arricchimento con materiale iconografico scelto accuratamente rendono piacevole l’uso di queste applicazioni.

Nella Cronologia Universale Garzanti è da apprezzare l’ambizione alla completezza e il tentativo di tenere insieme storia politica e storia della cultura, distinguendo in colore non solo gli eventi (storia evenemenziale italiana, europea ed extraeuropea), collocati nella parte inferiore della linea del tempo; ma anche i personaggi suddivisi in categorie (monarchi e uomini di governo, scrittori e letterati, artisti e architetti, filosofi, scienziati e inventori, musicisti).

Utili anche le schede biografiche che appaiono cliccando sul nome di un personaggio, mentre più confusiva è la fittissima cronologia degli evi (preistoria, evo antico, moderno, contemporaneo) che si apre automaticamente cliccando sugli eventi.

Nell’insieme è uno strumento che può aiutare gli studenti, ma la sua efficacia è in parte smorzata da una grafica eccessivamente statica e insieme complessa, nella quale manca del tutto l’elemento interattivo. L’affastellamento eccessivo di date e nomi sulla videata affatica l’utente, e fa pensare a un percorso incipitario ancora da elaborare nelle sue piene potenzialità.

La Cronologia Garzanti costa Euro 4,99

Lascia una risposta