Su questo blog

Questo blog è un foglio su cui tutti possono apporre una firma. Non si rivolge a un ‘lettore ideale’, guarda a insegnanti, studenti, policy-makers, giornalisti, genitori e nonni, sperando di riuscire a coinvolgerli tutti in un dibattito urgente.

E’ uno spazio in cui riflettere su come migliorare la scuola italiana, forti di uno sguardo critico e attento alle esperienze educative degli altri paesi:

  • per ascoltare e rielaborare ciò che si fa nel mondo;
  • per far circolare materiale interessante e discutere, su di noi e sugli altri;
  • per cercare di porre i nostri figli in condizioni migliori di quelle con cui, oggi, si trovano ad affrontare la vita adulta;
  • per emanciparci da un atteggiamento ossequioso nei confronti della scuola anglosassone, che nei decenni passati ci ha spinti a importare prassi e metodologie in declino;
  • per guardare criticamente ai meriti e demeriti della nostra tradizione scolastica, mantenendone saldi i presupposti ma sapendo che vanno trasformati in saperi meno teorici, più utili ad essere spesi nel mondo globalizzato;
  • per riscattare l’orgoglio di una cultura italiana che merita rispetto ma deve ‘svegliarsi’; una cultura che, senza una buona scuola, è destinata alla marginalizzazione.

Chi

L’amministratrice del blog è Francesca Salvadori (CV), docente nella scuola secondaria, autrice, blogger e consulente in didattica sperimentale.

Francesca lavora a Torino ed affronta i problemi della scuola sia in ambito professionale sia come madre di due ragazze adolescenti, la cui formazione è per lei uno spunto costante di stimoli intellettuali.

Autori

  • Francesca Salvadori (insegnante di Italiano e Storia nella scuola superiore)
  • Mark Vanderbeeken (imprenditore, Senior Partner Experientia)
  • Federico Cuomo (studente universitario al primo anno di Medicina)
  • Dario Drivet (insegnante di Storia e Filosofia nella scuola superiore)
  • Carlo Sala (ingegnere, insegna al Politecnico di Torino)